(Nastro) Rosa

Firenze come Roma, New York e Tokyo: rosa. Per dire che “Sì, si può”. Anche dopo aver ricevuto una di quelle notizie devastanti, tremende. Che ti lasciano senza fiato, senza voce, senza nient’altro in testa se non quella parola: cancro. Che fa paura solo a dirlo.
Si può vincere! Una delle battaglie più faticose e dure. Una lotta contro un nemico silenzioso e terribile. Contro la paura, anche. Si può: nonostante la nausea che non ti dà tregua e ti risucchia le forze.
Si può vincere! L’ha detto anche Firenze, questa notte, colorando di rosa il Biancone.
Rosa, come il nastro della campagna Lilt.
Rosa, come un foulard annodato sulla testa.
Rosa, come il Campidoglio, l’Empire State Building, la Torre di Tokyo.

E mentre scrivo penso alla mia mamma Maria e alle donne di casa mia. Penso ai loro sorrisi. Alle loro lacrime. E poi di nuovo ai sorrisi. Alla forza che non credevano di avere, al coraggio che hanno dovuto trovare. Alla vita.
L’ho vissuto da figlia, io, il tumore al seno. In una stanza di ospedale. A chiacchierare sul “niente”, per far passare il tempo, cercando di non pensare troppo. E poi: gli abbracci silenziosi. Le lacrime e i sorrisi – nonostante.
E allora, da donna, dico grazie alla mia città, per aver schiarito il suo viola, fino a farlo diventare rosa.
E da figlia, da nuora, da nipote, dico grazie alle donne di casa mia. Perché – ne avrebbero fatto a meno volentieri, lo so – ma più del Biancone, più del nastro rosa della Lilt, sono loro a dirmi, ogni giorno, che “Sì, di tumore al seno si guarisce”.

26 e 27 Ottobre. Holloween in ogniddove ;)

Chi ha paura delle streghe?! Beh, noi in realtà no. Però, magari, forse…. Un bel laboratorio per Halloween lo facciamo anche noi. Basta scegliere dove e quando. Ecco tante idee per questo fine settimana. E buon divertimento anche a voi ;)

Sabato 26 Ottobre

Dalle 9.30 alle 12 Fattoria dei ragazzi, l’attività per bambini “L’albero nascosto”,  giocare imparando a conoscere gli alberi da frutto e non, presenti nel campo. Info e prenotazioni allo 55705772 – 055710546. La Fattoria è in Via dei bassi 12, zona Isolotto.

Per la serie “Le biblioteche dei piccoli fiorentini”, alla biblioteca Buonarroti, alle 10,  lettura e laboratorio di costruzione di un babbo creatutto partendo dal testo di Tognolini, “Papà Famondo”.

Per la serie “Famiglie al Museo”, alle 10.00, al Museo degli Argenti, in piazza dei Pitti, 1 c’è “Dalla Savana a Corte: i segreti della tecnica della lavorazione dell’avorio”. Per bambini dai 7 ai 14 anni (accompagnati). Info, costi e prenotazione (obbligatoria) allo 055 284272 www.polomuseale.firenze.it

Al Museo Galileo, alle 15 c’è “Tutti in bicicletta!”:istruttiva e divertente visita alla mostra “Pedalando nel passato: storie di uomini e di mestieri”. A partire da 6 anni. Info, costi e prenotazioni allo 055 265311 weekend@museogalileo.it www.museogalileo.it

Alle 16.30 e alle 20.30, al Teatro Goldoni in via Santa Maria c’è “Il Magico Elisir”, il capolavoro di Donizetti riproposto per i più piccoli. Info e costi al 348 4591562 www.ventilucenti.it

Alle 16.30, alla Biblioteca delle Oblate c’è “Che forza questi topi!”, lettura e laboratorio pratico per sperimentare l’insiemistica e affrontare i temi dell’ecologia e della matematica. Per bambini dai 3 ai 6 anni. Info e prenotazioni allo 055 2616512.

Sempre alle 16.30, alla BiblioteCaNova Isolotto, c’è “Giamburrasca” lettura, illustrazioni e video del capolavoro di Vamba in tre imperdibili appuntamenti presentati da Bruno Santini. Da 4 a 7 anni, partecipazione libera.

Alle 16, alla Libreria Chiari di via Fra’ Bartolomeo, animazione ed intrattenimento a tema Halloween per bambini con il mimo di Bianca Francioni, il truccabimbi, una pesca misteriosa e una dolce sorpresa per tutti. Per info e prenotazioni: 055 245291 o libreria@libreriachiari.net

Domenica 27 ottobre

A Villa Bardini – Costa San Giorgio , 2 – alle 10 c’è “Bardini vende tutto”, un incontro – gioco per far conoscere a grandi e piccini le opere del Museo. Il gioco sarà ambientato nel 1893. Attività di ca. 2 ore compresa la visita alla mostra “Firenze-Parigi andata e ritorno”. Per bambini dai 7 anni. Info e costi allo 055 2638599.

A Palazzo Strozzi, dalle 10.30 alle 12.30, c’è “Artisti in viaggio“, un percorso alla scoperta di luoghi incantati e pericolosi visti attraverso lo sguardo degli artisti della Russia, di inizio Novecento, per scoprire che viaggiare non è solo spostarsi da un luogo all’altro ma è anche muoversi con la fantasia. Info, costi e prenotazioni allo 055 2469600, mailto:prenotazioni@cscsigma.it o mailto:edu@palazzostrozzi.org

Alle 10.30 e alle 11, per la serie “Musei da Favola”, a Palazzo Pitti c’è “La casa del principe”, per bambinai i 7 ai 14 anni accompagnati dai familiari (con pagamento del biglietto del museo per accompagnatori con età superiore a 18 anni). Info, costi e prenotazione (obbligatoria) didattica@polomuseale.firenze.it 055 284272.

All’Hard Rock Cafe, dalle 9.30, il brunch dedicato ai piccoli rockers e alle loro famiglie, questa domenica è in versione Halloween, con animazioni a a tema, trucca bimbo/face piantino e  “dolcetto o scherzetto” per il travestimento più bello. Info, costi e prenotazioni all’indirizzo  florence_sales2@hardrock.com  o allo 055 277841.

Alle 14.30, alle 16 e alle 17 – alla Fondazione Scienza e Tecnica di 
via G. Giusti 29 –  c’è la “Grande festa di Halloween alla reggia di Cassiopea”. Riusciranno Gatto Nero, Ragno e Pipistrello ad ottenere l’invito per la festa?!? Un planetario e un laboratorio tematico per festeggiare Halloween tutti insieme, grandi e piccini! Per bambini dai 6 anni. Info, costi e prenotazioni allo 055 23 43 723 fax 055 24 78 350 iscrizioni@fstfirenze.it www.fstfirenze.it

Sabato e domenica

Doppio appuntamento alla Biblioteca Ragionieri a Sesto Fiorentino: sabato alle 10.30 è l’Ora della Favola e un appuntamento speciale per Halloween, domenica alle 10.30 con “Il mio amico fantasma”, un laboratorio creativo con le letture animate dell’Associazione Allibratori. Info e prenotazioni allo 055 4496851.

 

Muuu?!

 “Bimbi, andiamo in fattoria!”.
Urletti di gioia e sorrisi felici.
“Muuu?!”.
“Certo, c’è anche la mucca!”.
Siamo in via dei Bassi e Giovanni mi guarda felice: “Muu?!”.
“Sì, dai. Ora però entriamo”.
Una ventina di bambini tra l’assonnato e il raffreddato. Mamme, babbi e nonne nonnesche – che più nonne non si può. Simona e Chiara – che di fattoresse hanno poco ma son carine da morire – ci accolgono alla Fattoria dei ragazzi.
“Stamani: giochi polverosi!”
“Sì!!”. I bambini si svegliano improvvisamente dal torpore delle 9.30. E io vedo il sorriso delle nonne trasformarsi in smorfia, pensando di riportare a casa i nipoti sudici – che più sudici non si può.
E lui: “Muuu?!”.
“Sì. Ora però si gioca”.
Dunque: tutti nell’aia – che forse non si chiama così, ma fa molto fattoria.

Due ore favolose a giocare con “niente”: barattoli vuoti, palline di carta, una corda lunghissima, sacchi di iuta, ceci secchi. E due sacchetti per il pane, pieni di caramelle.
E ancora: “Muuu?!”.
Comincio a dubitare che ci sia, ‘sta mucca.
Poi un urlo: “Tutti a vedere gli animaliiiiiiii”.
Tiro un sospiro di sollievo. E tra il fango, le piante di zucche, gli alberi da frutto e le viti: ecco due caprette.
“Muu?!”.

Le oche e le galline.
“Muu?!”.

I conigli.
“Muu?!”.
“Eh no, dai: la mucca non c’è!”.
Lo divo, via: in fattoria, mi son divertita un sacco – cioè volevo dire, loro. E ci torneremo, mucca o non mucca.

Un PS per le nonne e per le mamme tutte: non fate come me. Gli stivalini per i bimbi: portateli! Come dice sempre qualcuno (che non sono io!!) “non si sa mai!”.

E poi arriva il venerdì! Qualche idea per il fine settimana – 19 e 20 Ottobre

Dopo un fine settimana di bagordi e il matrimonio dello zio, si riparte con altri festeggiamenti. E voi, che farete?! Beh, qualsiasi cosa sia: have fun ;)
Ecco qualche proposta tutta per voi e per i vostri piccini.

Sabato 19 Ottobre

Sabato dalle 9.30 alle 12 Fattoria dei ragazzi in via dei bassi 12, giochi in fattoria, dalla tradizione contadina. Per bambini dai 3 anni. Info e iscrizioni allo 055 7331367.

Per la serie “Famiglie al Museo”, alle 10.30 – al Dip. Strumenti Musicali, Galleria dell’Accademia – “Armonie a corte: i musici e il Gran Principe”. Per bambini dai 7 ai 14 anni (accompagnati). Info, costi e prenotazione (obbligatoria) allo 055 284272 www.polomuseale.firenze.it

Alle 16.30, alla Biblioteca delle Oblate c’è “n viaggio verso il pianeta Panda”, lettura e laboratorio di invenzioni creative a partire da oggetti d’uso comune. Per bambini dai 3 ai 6 anni. Info e prenotazioni allo 055 2616512.

Sempre alle 16.30, alla BiblioteCaNova Isolotto, c’è “Giamburrasca” lettura, illustrazioni e video del capolavoro di Vamba in tre imperdibili appuntamenti presentati da Bruno Santini. Da 4 a 7 anni, partecipazione libera.

Domenica 20 ottobre

A Villa Bardini – Costa San Giorgio , 2 – alle 10 c’è “Bardini vende tutto”, un incontro – gioco per far conoscere a grandi e piccini le opere del Museo. Il gioco sarà ambientato nel 1893. Attività di ca. 2 ore compresa la visita alla mostra “Firenze-Parigi andata e ritorno”. Per bambini dai 7 anni. Info e costi allo 055 2638599.

Alle 10.30, per la serie “Musei da Favola”, alla Galleria degli Uffizi c’è: “I quadri raccontano una storia”, per bambinai i 7 ai 14 anni accompagnati dai familiari (con pagamento del biglietto del museo per accompagnatori con età superiore a 18 anni). Info, costi e prenotazione (obbligatoria) didattica@polomuseale.firenze.it 055 284272.

A Sesto Fiorentino, parte da Piazza del Comune, alle 10.30 la “Pedalata per la Pace”, il percorso in bicicletta per le vie cittadine in occasione della “Settimana della Pace”.

Alle 15 – alla Fondazione Scienza e Tecnica di 
via G. Giusti 29 – c’è “Onde suonate”, un laboratorio per ragazzicon tanti piccoli e divertenti esperimenti: che cos’è il suono? Come si propaga? Come possiamo trasformare oggetti comuni in strumenti musicali? Per bambini dai 6 anni. Info, costi e prenotazioni allo 055 23 43 723 iscrizioni@fstfirenze.it www.fstfirenze.it

Sabato e Domenica

Due giorni di festeggiamenti per l’Accademia Cinofila Fiorentina. Con mostre canine, workshop , lezioni e laboratori zooantropologici per i bambini. Imperdibile, per chi ama i cani!! Qui trovate tutte le informazioni.

Sabato alle 9.30 e domenica dalle 15 e alle 16.30, al Planetario di Via Giusti 29 c’è “Il cielo del mese”: fenomeni celesti, eventi astronomici, le costellazioni e le affascinanti storie dei miti antichi. Per famiglie (età minima 6 anni). Info, costi e prenotazioni allo 055 23 43 723 iscrizioni@fstfirenze.it www.fstfirenze.it

12 e 13 Ottobre. Musei, passeggiate e tante letture

Ecco qualche idea per il fine settimana, per passare qualche momento divertente con i vostri bambini. Noi?! Siamo di STRAfesta!
Have Fun!!! :)

Sabato 12 Ottobre

Nella sala Ragazzi della biblioteca Ragionieri di Sesto Fiorentino, alle 10.30 ci sono le letture di fiabe e filastrocche dei “Genitori da Favola”. Gli incontri sono liberi e gratuiti. È comunque consigliata la prenotazione allo 055 4496851.

Alla Biblioteca delle Oblate, alle 10.30 c’è “Mille e una storia di… Avanguardia Russa”, alla scoperta del potenziale narrativo delle opere d’arte. Quante storie si possono inventare a partire dalle opere della mostra L’avanguardia russa, la Siberia e l’Oriente? Per famiglie con bambini da 7 a 12 anni.
 Tutte le iniziative sono gratuite su prenotazione allo 055 2616 512.

Sempre alle 10.30, con partenza da OrsanMichele – in via dell’Arte della Lana, 6 – per il ciclo “Musei da Favola”, un percorso tutto in inglese: “Angels, Saints and Tradesmem”, passeggiata e workshop al Museo Salvatore Ferragamo. Per bambini dai 7 ai 14 anni accompagnati. Info e prenotazioni: didattica@polomuseale.firenze.it 055 284272.

Alle 16.30, alla BiblioteCaNova Isolotto c’è “Giamburrasca”, Lettura, illustrazioni e video del capolavoro di Vamba in tre imperdibili appuntamenti presentati da Bruno Santini. Da 4 a 7 anni, partecipazione libera. Info allo 055 710834

Domenica 13 Ottobre

Doppio appuntamento a Sesto Fiorentino. Alle 9.15 – con ritrovo alle 9 – dal parcheggio adiacente il parco degli Etruschi, in via Gramsci, parte  “Di parco in parco, alla scoperta del verde cittadino”: un percorso di 8 chilometri che toccherà alcuni dei parchi pubblici della città: il parco degli Etruschi, il parco di Villa Solaria, il parco di Isola, il parco dell’Oliveta e il parco Bardo Corsi Salviati, il ritorno è previsto verso le ore 12 al parcheggio di partenza. E’ consigliato l’utilizzo di scarpe da ginnastica o da trekking, per maggiori informazioni è possibile chiamare il numero 338.4414356.

E nel pomeriggio dalle 15.30, la sfilata del Corteo Medievale, il mercatino, i negozi aperti e gli sbandieratori e laboratori per i bambini.

E poi e poi, la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo, un’iniziativa del portale Kids Art Tourism. Qui tutte le info e qualche idea carina per una domenica davvero speciale, tutta dedicata ai piccini.

Le stelline del Ponte Vecchio

C’è chi ha risolto con la carta da parati. Chi con una passata di vernice lavagna. C’è chi ha scelto di lasciar spazio all’estro. Chi – come me – ha messo una regola: chi sporca pulisce. Vabbè, ci provo.
Perché in realtà i miei bimbi partono dal foglio – ma a volte anche no – per poi passare al tavolo, la sedia, le mani, la maglietta. E poi: la porta, i muri, le coperte, i vetri delle finestre, le tende, i divani. Noi le abbiamo provate tutte. Anche lo schermo della televisione. Hai voglia a spiegargli che si scrive sul foglio. Vuoi mettere?!

E poi – stavo per dimenticarmene: ci sono i babbi! Daiiii, vi prendo un po’ in giro.
I babbi come il babbo tedesco di questa bambina che ha “imbrattato” un muro di Ponte Vecchio.
“Imbrattare”, che brutta parola. Ha disegnato qualche stellina, questo è stato! E il babbo non s’è accorto di niente – e io son così buona che non commento.
Per fortuna da quelle parti passava una pattuglia della Polizia Municipale. Loro sì, che se ne sono accorti. Richiamato all’ordine il babbo, l’hanno multato e messo a pulire.
Anche i vigili, dunque: chi sporca pulisce. Come me!
Sarò mica troppo severa? Ma no, dai, io le multe non le faccio.
Perché, in fondo in fondo lo so, che quei ghirigori, quei pallini, i fiorellini – pure le stelline di Ponte Vecchio – sono tracce di vita. Di piccole grandi vite, confusionarie e colorate. Sono i bambini che lasciano il loro segno.
L’importante è che sia – sempre e solo – con colore ad acqua, che va via con una cenciata. Proprio come le stelline di Ponte Vecchio, sì.

Leggi il post anche su www.tuttafirenze.it