Un anno di…..

È tutto qui dentro. Ecco perché pesano così tanto queste cartelline.
C’è un anno intero di scuola dell’infanzia – se preferite, di asilo!
Quadernoni, disegni, lavoretti, schede…. C’è tutto!

È la maestra Alessandra a darmi le cartelline. È giovanissima e piena di voglia di far bene. E sorride spesso. Sarà anche per questo che mi piace così.
Guardo te, Pietro, con lo sguardo serio e un mezzo sorriso sulle labbra.
Guardo te, Tommaso, con quei tuoi occhi furbi, che a volte mi guardano dentro, fino in fondo. E a volte sembra che mi oltrepassino, come se io non esistessi proprio. E mi spiazzano. Ti ridono, oggi, quegli occhietti furbi.
Volete arrivare a casa per tirar fuori tutto, da queste cartelline. E allora, seduti al tavolo di cucina, ci guardiamo TUTTI i lavoretti ……. Prima uno – con l’altro che buba. E poi l’altro – che nel frattempo però s’è scocciato!

Leggo le didascalie della maestra e sorrido. Ma io tra quei fogli, i disegni, le schede, i collage: cerco voi. Cerco te Pietro, in quei tratti di matita così leggeri, quasi frettolosi. Cerco te, Tommaso, nei fiori coloratissimi e così perfetti. Nei tuoi omini dalle mille dita. Saprei riconoscere ad occhi chiusi i disegni di uno e dell’altro.
Vi cerco e poi vi trovo: il tuo sorriso fiero, Pietro e il tuo braccio sulle mie spalle, Tommi. Poi appoggi il tuo capino biondo sul mio braccio.
Ci guardiamo per un attimo. Socchiudi gli occhi.
Che fatica crescere.
Che meraviglia, starvi accanto.

29 e 30 Giugno

Ultimo fine settimana di giugno. Oggi finiscono anche le scuole materne, poi che si fa? Vacanze o centri estivi? Noi siamo tra i fortunatissimi che vanno in vacanza. Ma forse per il fine settimana siamo ancora qui. Allora: guadiamo un po’ che c’è!

 SABATO

Alla Biblioteca Luzi, alle 10.30 c’è “Calicanto”, illustrazione della parola poetica di Ersilia Zamponi. Una lettura e un laboratorio per bambini dai 6 ai 10 anni.

Alla Biblioteca
 Filippo Buonarroti , alle 10.30 c’è “Libri da toccare… ma non solo!”: creare un libro tattile concentrandosi sui vari tipi di bordure delle pagine. Per bambini dai 6 ai 10 anni. La Biblioteca è in Viale Guidoni 188.
 Tel. 055 432506 / 435033

Alla Biblioteca delle Oblate, alle 16.30  c’è “Flauti, Zufoli e Mantelli”, una lettura animata ad alta voce: strumenti musicali, melodie e fiabe da tutto il mondo, per bambini dai 3 ai 6 anni.

DOMENICA

Nel Parco del Castello dell’Acciaiolo di Scandicci, dalle 16 alle 23 c’è “In un mondo più parco – Festa in città del teatro sociale con spettacoli diffusi sui prati e pic nic genuino con i prodotti e i produttori della Fierucola”. Per ragazzi e bambini: lezioni aperte di teatro ragazzi e laboratori creativi con oggetti di riciclo. Ingresso libero. Il consiglio per la giornata è di portarsi un bel telo da pic nic da stendere sul prato! Tutto il programma su www.usatobene.org.

Al Palazzo Strozzi, dalle 10.30 alle 12.30, ci sono le “Sculture in gioco”, per famiglie con bambini dai 7 ai 12 anni che possono sperimentare tecniche e strumenti per dare vita ad una personale creazione in creta. Posti limitati. Prenotazione obbligatoria. L’attività è gratuita con il biglietto di ingresso alla mostra. Info e prenotazioni 055 2469600 oppure prenotazioni@cscsigma.it

Con le pinne

Ci aspettavano! Quest’anno sì, a gloria! E gli amati – odiati Fiorentini, finalmente sono arrivati.

I Fiorentini…. Quelli che, pur di prendersi qualche ora di pausa dalla calura cittadina,dall’afa, l’umido e le zanzare, si mettono in macchina e la FIPILI se la fanno (quasi) tutta a passo d’uomo.
Quelli che “bada lì come nòta oh, colle pinne e la maschera. Gli manca solo ’r boccaglio”.
Quelli che “deh vanno a pescà?! E pescano alll’amo l’amio, invece der pesce”
Quelli che “boia deh, pare ‘na mozzarèlla. Tel’ommagini vesto vì stasera?!”.

Potrei andare avanti a ore. I commenti dei Livornesi sui Fiorentini ai’mmare, li so tutti!!
Perché son mezza livornese  anch’io. Mi basta sentire il casellante che all’uscita di Rosignano mi dice “sòquattroequaranta”, per riprendere in un secondo la mia calata. Salvo poi esser presa in giro da zii e cugine perché “eccoli, sono venuthi ai’mmare”.
Sì, perché io l’accento labronico lo riprendo, ma i miei bimbi son “purosangue”. E loro “ai’ mmare” ci vanno da Fiorentini. E quanto si divertono!

Abbiamo inaugurato la stagione. Con un’acqua diaccia da morire – ma i piccini non hanno fatto una piega. Li ho visti col sorriso delle occasioni speciali. Di quei momenti che aspetti per un anno intero: tornare sulla spiaggia e fare “ciàcià”. Mi sono sentita leggera. Felice.
E poi: creme, cappelli, occhiali, cambi di costume a gogo… Le pinne e la maschera per ora no, son piccolini. Ma è solo questione di tempo.

E io che mi vanto delle mie origini costiere?! Mi sono ustionata il collo dei piedi. Da principiante. Anzi: da Fiorentina.

 

Dal 21 al 24 Giugno a Firenze. Sole, caldo e……

Sole, caldo… Mare!! Chi parte? Per chi resta, ecco qualche idea per passare il fine settimana con i bambini!! Un fine settimana lungo: da venerdì a lunedì. È San Giovanni!

VENERDÌ

Il primo evento che vi segnalo, per stasera, è l’aperitivo di tuttafirenze http://www.tuttafirenze.it/category/parliamo-di/smartmommy/. Vi metto il link direttamente alla mia rubrica per dirvi che stasera, al parco dell’Anconella dalle 19, ci sarò anch’io. Sono sicura che sarà una bella serata, anche per i bambini. Fosse solo per i giochi favolosi che ci sono al Parco….. Vi aspetto!!!!!

Dalle 17, alla Libreria Cuccumeo “Mostri, Fantasmi, Streghe & C., una Venezia tutta da scoprire” e “La barca di carta a che ora salpa?”.  Letture, disegni e tanta fantasia sono gli ingredienti di questo pomeriggio speciale. Qui tutte le info.

In piazza Santa Croce, dalle 16.30 alle 19.30 ci sarà “Bocce in piazza“: un pomeriggio di giochi, esibizioni e gare di bocce specialità petanque. Non è un evento proprio per bambini, ma secondo me se ce li portate a fare un giro….. può essere divertente!

Alla Biblioteca Orticoltura alle 17.30 c’è “La figlia dell’albero”, un laboratorio per bambini dai 5 ai 7 anni, in cui verranno disegnati tanti alberi, quante sono le stagioni. I disegni verranno poi appesi ad un filo colorato, da scaffale a scaffale. La Biblioteca è in Via Vittorio Emanuele II, 4 Via Bolognese, 17. 
Tel. 055 4627142 / 4633361.

SABATO

Cominciano sabato, ma proseguono fino a lunedì, le iniziative di “Codice a Sbarre”, dedicate ai ragazzi. Ci saranno uno spettacolo di teatro e marionette, un reading, una lettura laboratorio, un  incontro giocolatorio, laboratori con sonorizzazioni dal vivo, poemi, video, canzoni e storie per immagini…. E chi più ne ha più ne metta! Codice a Sbarre – Giornate della libera editoria, è alle Murate: sabato, domenica e lunedì dalle 10 fino a mezzanotte. Info: http://codiceasbarre.lemurate.it/

Al Parco dell’Anconella, dalle 16 alle 18.30 c’è  “Tutti i Colori dei Diritti“, attività per bambini e letture animate  con ArciRagazzi.

Alle Oblate, alle 16.30, il gioco letterario “In fin dei conti”, per giocare con i finali di romanzi famosi. Per ragazzi dai 9 ai 12 anni.

Alla Biblioteca 
Filippo Buonarroti alle 10.30 c’è “Libri da toccare… ma non solo!”: creare un libro tattile concentrandosi sui vari tipi di bordure delle pagine. Per bambini dai 6 ai 10 anni. La Biblioteca è in Viale Guidoni 188.
 Tel. 055 432506 / 435033

Alla Festa del PD di Sesto Fiorentino – ai giardini di Villa San Lorenzo, dalle 17 alle 21 c’è “La fattoria in città” con gli animali della Cooperativa “La fonte di Cercina”.

LUNEDÍ

Dalla terrazza panoramica di Villa Bardini si potranno gustare i Fòchi di San Giovanni.
Una serata a favore della Fondazione Meyer, con ingresso per gli adulti con offerta minima di 10 euro, gratuita per i bambini fino a 12 anni.
Qui tutte le informazioni.

È un dono

È un dono prezioso, quello che Caterina e Guido hanno fatto a Firenze. La loro città.
È la piccola Sofia, con la sua voglia di vivere, di esser felice ogni volta che può.
È il dolore lancinante di un’intera famiglia. Ma anche la speranza, la fede.
È l’amore, il dono di Caterina e Guido a Firenze. La città da cui sono fuggiti, quando hanno scoperto che questo male terribile – la leucodistrofia metacromatica – si stava portando via la loro bambina. Quando hanno capito che la loro vita non sarebbe più stata quella di prima. Quando si è spenta la luce. Improvvisa.
E poi son tornati.
Più consapevoli e con uno sguardo diverso sul mondo.
Ieri Firenze li ha accolti nel suo salotto bello. Li ha abbracciati, con tutto il calore di cui la nostra città è capace. Si respirava l’emozione, nel Salone dei Dugento, alla presentazione di “VoaVoa”: dei nonni di Sofia, dei giornalisti, delle tante persone arrivate da tutta Italia. Sì, non solo fiorentini. Un’emozione silenziosa. Delicata e forte insieme.
Il sorriso di Caterina. Gli sguardi complici con Guido. Le loro mani che si sfioravano. Sarebbero bastati loro due a riempire l’intero salone. La forza delle loro parole, sarebbe bastata: “Con il tempo la rabbia ha lasciato il posto alla gratitudine – ha detto Caterina – : per i mesi passati con Sofia, quando ancora stava bene. E per ogni istante che trascorriamo con lei. Sofia è con me nella maniera migliore: io e lei abbracciate siamo perfette. Ci amiamo. E tutto intorno non esiste più niente. Ogni secondo è prezioso. Ogni attimo. È un dono”.
E a Caterina, Guido e Sofia: un grazie. Il mio.

“Voa Voa” è il libro che Caterina Ceccuti ha scritto per la sua Sofia. È edito da “Le lettere” ed è acquistabile on line, nelle librerie e nei punti vendita Coop della Toscana.

La foto è tratta dalla pagina fb di “Voa Voa”.

15 e 16 Giugno. Firenze pensa ai bambini

Ed eccoci alla fine di una settimana strana: strano il tempo – meteo, dico! – strana la mia organizzazione – per via di un esame e inghippi vari… Sarà strano anche il fine settimana?! Vedremo… Sicuramente: caldo!!! Ecco gli appuntamenti in città

VENERDì E SABATO

Al Castello dell’Acciaiolo di Scandicci c’è “Oh che bel castello!”: laboratori, un mercatino di libri, spettacoli, letture ad alta voce…. Da non perdere!

SABATO

Alla Bottega dei Ragazzi di piazza Santissima Annunziata, proseguono le attività per le famiglie, con tanti laboratori gratuiti.  Alle 16.30 c’è Giallo, rosso e blu, un laboratorio per bambini dai 3 ai 5 anni accompagnati.  In bottega i bambini sperimenteranno la fabbricazione dei colori e produrranno un elaborato colorando con le mani. Prenotazioni allo 055 2478386 oppure www.labottegadeiragazzi.it

Al Museo di Storia Naturale – sezione geologia e paleontologia di via Giorgio La Pira , 4 – alle 15 c’è il “Paleodetective”: esplora il museo in cerca di indizi districandoti tra colpevoli veri o falsi per scoprire la verità…chi è l’assassino? Per famiglie, età minima 6 anni Info allo 055 2346760 www.msn.unifi.it Prenotazione consigliata.

Alla Biblioteca delle Oblate c’è il Kamishibai. Alle 10.30, nella Sezione Bambini – Ragazzi c’è il teatro portatile che viaggia sulla bicicletta che presenta lo spettacolo “Una città mai vista”: Palazzo Strozzi si presenta come un luogo incantato, dove convivono immagini e ricordi di molti secoli di storia. Una lettura per famiglie e bambini dai 7 ai 12 anni. Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria allo 055 2616512. Sempre alle Oblate, alle 16.30 torna Obladì, il sabato dei bambini e delle famiglie, con la lettura animata “Intorno al fuoco”, con la musica e gli indiani. Per bambini dai 3 ai 6 anni 

Alle Cave di Isola Sud, dalle 15 alle 18, secondo appuntamento con il corso di mountain bike per ragazzi e ragazze tra i 7 e i 13 anni. tenuto dal Maestro Mauro Parigi Info e costi all’indirizzo lecavediisola@gmail.com

Nelle biblioteche fiorentine proseguono le “Storie di Primavera”. Doppio appuntamento: alla Biblioteca Filippo Buonarroti, dalle 10 alle 12, ci sono le “Storie a senso”, letture animate e laboratori sui cinque sensi. Stesso orario, alla Biblioteca Mario Luzi c’è “Poetando”, racconti in rima e laboratori per bambini da 3 a 10 anni. Qui http://www.tuttafirenze.it/storie-di-primavera/tutte le info.

DOMENICA

Semplicemente: “La domenica del fiorentino”. Qui tutti gli appuntamenti. E ricordatevi che la prenotazione è obbligatoria.

Se poi volete sfruttare la bella giornata per stare un po’ fuori, mi raccomando: cappellini, crema solare FPS 50, occhialini da sole e acqua!!! E poi direi che il lungofiume è perfetto: un bel giro al Parco dell’Anconella, oppure alle Cascine – all’ombra! E se davvero arriva l’Africano…. Io direi che qualche gavettone ci sta pure benissimo!!!!!!!! E qualsiasi cosa decidiate di fare: have fun!!!!