La (mia) Notte Bianca!

“Più alto vola il gabbiano, e più vede lontano”. È una frase di Richard Bach tratta da “Il Gabbiano Jonathan Livingston”.
Ed è anche lo slogano di questa edizione della Notte Bianca Fiorentina.

E si parte subito male: io soffro di vertigini ed ho il terrore di qualsiasi tipo di volo – aereo, elicottero, biplano, paracadute…. Mi definirei una mamma da piedi ben piantati per terra!

Fatto sta. Sono quattro anni che aspetto e fremo. E finalmente domani, alla Notte Bianca ci andrò anch’io!!! La mia prima Notte Bianca – perché in bianco qualcuna m’è toccata…….
È che ho sempre avuto “troppi” bimbi e troppo piccini, sia per portarmeli dietro che per lasciarli a casa. E poi, la verità vera: faccio sempre una fatica immensa a mollarli a qualcuno….
Invece domani ci sarò. E senza bimbi: babbo Matte ha vinto una serata da “mammo” e sono convinta che se la spasseranno pure.

Per i genitori più coraggiosi, che hanno deciso di portare anche i bimbi alla Notte Bianca, qui trovate tutti gli appuntamenti – scorrete un po’ in basso, quelli dedicati ai più piccoli son scritti in rosa. Ci sono i clown, installazioni video, spettacoli di danza, il funambolo, letture, laboratori…. Davvero tante belle occasioni da non perdere!

Cosa?! Con chi vado io alla Notte Bianca?!
Curiosi: vado con le mie “colleghe” e i miei “colleghi” Firme di tuttafirenze………………
Aiuto :)

Musei, laboratori e spettacoli. Gli appuntamenti del fine settimana

Eccoci al fine settimana. Il nostro è cominciato mercoledì sera: un bellissimo ponte da passare tutti insieme! Speriamo solo che il tempo ci assista….. Per il resto, basta solo decidere che fare! A Firenze ci sono tantissimi eventi dedicati ai più piccini. Eccoli!!

Per la serie laboratoriamo:
Sabato alle 15, alla Sezione di Geologia e Paleontologia - in Via La Pira 4 – c’è “Il professore pazzo”, che è passato in Museo e ha confuso tutte le ricostruzioni degli scheletri! Un gioco – laboratorio per aiutare i paleontologi a ricostruire gli scheletri degli animali del Museo
. Ingresso: 6/3 euro + laboratorio 2,50 euro. Prenotazione consigliata. Età minima: 6 anni.

Al Museo di Storia Naturale – nella Sezione Orto Botanico – domenica alle 10.30, una caccia al tesoro verde… ma quale sarà il tesoro? Età minima 5 anni – evento gratuito, max. 50 persone. Biglietto ingresso speciale 3 euro. Info allo 055 2756444

Domenica alle 15, alla Fondazione scienza e tecnica c’è “Razzo spaziale” laboratorio sull’esplorazione spaziale – età minima 6 anni. E alle 16.30 sarà la volta di “Incidenti galattici”, le più belle immagini di scontri tra galassie che si possono ammirare in cielo – età minima 13 anni. Info e prenotazione (obbligatoria) allo 055 2343723.

Domenica alle 15, al Museo Galileo c’è “Gli strumenti di Galileo”: un laboratorio su e con i  principali strumenti galiziani, come il cannocchiale e il compasso.Info e prenotazioni allo 055 265311 weekend@museogalileo.it oppure  www.museogalileo.it. Costo: 2 euro in aggiunta al biglietto di ingresso

Per la serie bibliotechiamo:
Alla Biblioteca delle Oblate, sabato alle 16.30, c’è “Amerigo Vespucci. Dall’Arno all’oceano”, animazione teatrale e letture, in collaborazione con il Museo Galileo. Gli incontri sono rivolti a ragazzi dai 6 ai 12 anni, su prenotazione. Per informazioni e prenotazioni 055 2616 512.

Alla Biblioteca Ernesto Ragionieri di Sesto Fiorentino, sabato alle 10.30  – c’è “Illustrissimi libri”. Gli incontri sono a numero chiuso e per partecipare è necessario prenotare al numero 0554496851.

Per la serie: di tutt’un po’
Domenica alle 18 al Caffè delle Murate “I migliori cartoni animati di tutti i tempi”. Info allo 055 2346872 – www.murate.it

Domenica alle 10.00, My Accademia propone “Piccoli grandi imbalsamatori”: le mummie del Museo Archeologico. Per ragazzi da 6 a 13 anni accompagnati da un adulto. Appuntamento alla biglietteria del Museo. Prenotazione obbligatoria 055 288310 o sul sito  www.myaccademia.com. Ingresso per adulto accompagnatore: 4 euro + 4 euro prenotazione.

Per la serie: palco e sottopalco
Domenica alle 16.30 torna la rassegna teatro ragazzi del Teatro Everest “Domeniche da Favola” con  “Il Principe Granchio”. Favola cantata per bambini dai 4 ai 10 anni. Info e prenotazione (obbligatoria) allo 055 2321754 – 333 9562624 oppure sul sito www.ilparacadutediicaro.it

Al Teatro del cestello, sabato alle 16 c’è “Pinocchio”, una riduzione teatrale per adulti e bambini che si vogliono lasciar avvolgere dall’atmosfera magica del teatro. Info e prenotazioni allo 055 294609 oppure sul sito www.teatrocestello.it. Biglietto: 9 euro.

Sabato e domenica, al Parco delle Cascine , dovevano esserci i “Giochi di Carnasciale”. Ma siccome che….. pioverà: i giochi son stati rimandati al fine settimana dell’11 e 12 maggio!

 

Io sto fuori

Alberto è un piccolo fiorentino di quasi tre anni. Comincerà la materna a settembre
Rosy ha 4 anni – una chiacchierona. Che però parla un portoghese che somiglia solo vagamente all’italiano. E anche lei comincerà l’asilo a settembre. Forse.
Cos’hanno in comune?! Una città: Firenze.
E poi: sono “esclusi”, tutti e due! Non sono rientrati nelle graduatorie per l’accesso alla scuola dell’infanzia: non gli spetta il posto.
Insieme a loro ci sono decine di altri bambini. Per questi piccoli fiorentini le alternative rimangono: la mamma, i nonni, la babysitter o la scuola privata.
E, sì: siamo di nuovo a parlar di soldi, finanziamenti ed investimenti…. Ancora.

E allora, che si fa? “Forse un Paese normale avrebbe aumentato il numero delle classi – ci dice Chiara, la mamma di Alberto -. Perché non è che questi bambini sono nati ieri!!! Era prevedibile che, arrivati ai 3 anni, avrebbero chiesto una scuola. Il problema è che non ci sono i soldi, ok. Ma non trovo giusto che ci sia chi ha un servizio a costo zero e chi invece rimanga con un nulla di fatto, sacrificando così l’istruzione del proprio foglio”.

Sembra assurdo, eppure è così: la scuola dell’infanzia NON è obbligatoria. Fatto – questo – che non la rende meno importante. Lo sto studiando e lo vivo con i mei bimbi. E credo non possa esser sostituita con null’altro.

La mamma di Alberto, con altri genitori, si è rivolta al dirigente scolastico del suo circolo e conta di arrivare fino in Palazzo Vecchio. “Le tasse sono per tutti, ma la scuola evidentemente no. Mi sembra incredibile!”.
Ogni altra parola credo sia in più. Punto.

Chiara sta raccogliendo le “adesioni” di tutti quei genitori che sono nella sua stessa situazione e che vogliono far sentire la loro voce. Chiunque voglia contattarla può farlo scrivendo all’indirizzo emergenzascuolematernefirenze@gmail.com.

 

Metti un’ora in…. libreria

Oggi si celebra la Giornata mondiale del libro e dei diritti d’autore.
Ecco un post “a tema”.
Buona lettura. Sempre e ovunque!!!

Metti un’ora in libreria: io e Pietro. Senza nulla a cui pensare se non: trovare qualche bell’albo illustrato da portarci a casa.
Con la libreria strapiena di gente e tutti i librai indaffaratissimi, abbiamo avuto il tempo e la libertà di “ciacciare” sugli scaffali dei libri per
bambini.
Abbiamo tirato giù, sfogliato, annusato, studiato e letto… Un sacco di libri.
Pietro – occhio di lince – in meno di un minuto – giuro!! – ha trovato il “suo” libro: “La fattoria” Edito da La Coccinella, nella collana “Perhè, per come…”. Bambino deciso e mooolto curioso.
Io – per la prima volta – ho le idee chiare: so esattamente cosa NON voglio.
Così, trovare quello che voglio, è facile!

Cos’ho pescato dallo scaffale?! “Che fatica mettere a letto… papà!” di Saudo e Di Giacomo (La Margherita edizioni). Un albo carinissimo! Un bambino che, ogni sera, quando arriva l’ora della nanna, deve faticare non poco per mettere a letto il suo papà.
Immagini un po’ vintage – boh, così mi son parse – ma soprattutto: divertente!!! Moltissimo
Lo sfoglio e me la rido di gusto!

Lo leggo  tutto – 30 pagine che scorrono in pochi minuti. Me ne innamoro.
E lo consiglio a tutti i genitori che hanno “qualche problemino” al momento della nanna dei bambini. È un libro di quei libri che “fanno bene”, soprattutto a babbo e mamma.
Perché – a volte – riderci su e il modo migliore per affrontare le difficoltà.

Centouno, centodue, centotre……

Oggi sono di turno ad assaggiare alla mensa dell’asilo. Zero voglia. Allora mi faccio una bella treccia. Vedi mai, che la mattina vada meglio del previsto.
E in effetti riscuoto subito un gran successo. Le bambine………

Mi metto a sedere e parte la rumba.
Avete mai provato a fermare un bimbo che sta contando?!
Se no, ve lo dico io: è impossibile!
Prima di tutto, è altamente probabile che neppure vi senta, tanto è concentrato. O se per puro caso vi sente, non ci pensa neppure a fermarsi, ha detto che arriverà a 100 e ci arriverà……..
E dopo di lui, un altro alzerà il tiro e ti proporrà di arrivare a 200!!
“Uno, due, tre…”.
“Aspetta, Franci, aspetta!!!! Io partirei direttamente da 100, dai! Sennó domani siamo sempre qui….”. Sorrido complice e spero che mi venga dietro.
Lui mi guarda serio. Piega la testa e socchiude gli occhi, proprio come farebbe un vecchio saggio che sta per dire la sua: “vaaaa bene”.
Sospiro – di sollievo.
E riparte: “centouno, centodue…… Duecento!!!”
Siamo tutti distrutti: lui che ha contato e noi che abbiamo ascoltato! E finalmente arriva anche la minestra! Poi la ciccia, le patate, la banana. Mi raccontano di gatti, di babbi disordinati, di mostri, di caccole e cacche – quelle non mancano mai.

Poi mentre stiamo per andar via l’unica bimba del tavolo mi guarda decisa: “A me mi piaci tanto!”.
“Cosa?!”.
“A me mi piaci tanto, te!”.
Questo è un ottimo modo di finite il pranzo.
E io: adoro questa bambina!!!!

Gli appuntamenti per il fine settimana. 20 e 21 Aprile

Care amiche e cari amici, ecco i “miei” appuntamenti per il fine settimana! Se il tempo reggesse……. Porterei volentierissimo i bimbi a pedalare. Altrimenti: una bella dormita non mi farebbe affatto male!! Vediamo che viene. In ogni modo, con la pioggia o con il sole: buon fine settimana!!!!

Per la serie: bibliotechiamo:
Proseguono, anche sabato, le “Storie di primavera”. Guardate qui dove e quando!

Sabato alle 16.30, alla BiblioteCaNova Isolotto c’è: “Uaooo… la meraviglia dell’inatteso”. Il signor Luigi sapeva bene che il suo era un mestiere inusuale … ma proprio non si aspettava
 che quel frigorifero rosso custodisse un tale segreto. Lettura animata de “Il segreto del Sig. G.” e un laboratorio manuale: “metamorfosi”. Per ragazzi dagli 5 ai 7 anni. Info e prenotazioni allo 055 710834.

 

Alla Biblioteca Ernesto Ragionieri di Sesto Fiorentino, sabato alle 10.30  – c’è “Illustrissimi libri”. Gli incontri sono a numero chiuso e per partecipare è necessario prenotare al numero 0554496851.

Alla Biblioteca delle Oblate, sabato alle 16:30, ultimo appuntamento della “Festa della Matematica” con “Pitagora e il suo teorema”. Attraverso divertenti puzzle un itinerario attraverso le dimostrazioni del famoso teorema, con uno sguardo alla figura di Pitagora e ai contributi della scuola pitagorica. Per ragazzi dai 12 ai 14 anni. La partecipazione è gratuita, prenotazioni allo 055 2616512 fino ad esaurimento posti.

Per la serie: laboratoriamo
Alla Bottega dei Ragazzi di piazza Santissima Annunziata, sabato dalle 16 c’è “Amerigo, il fiorentino che trovò l’America”. Un percorso in città che narra l’avventurosa storia di Amerigo dalla Piazza di Ognissanti, per vedere i luoghi a lui dedicati e raccontare fatti e curiosità, percorrendo il lungarno fino agli Uffizi. Così, bambini e ragazzi si trasformeranno in esploratori – narratori in erba, pronti a ricercare le tracce di Amerigo e della sua famiglia in città tramite le “carte del navigatore” e la “Mappa”. Per bambini dai 6 agli 11 anni accompagnati da un adulto. Prenotazioni allo 055 2478386 oppure www.labottegadeiragazzi.it

Doppio appuntamento, domenica, al Planetario di via G. Giusti 29, alle 15 c’è “Una storia elettrizzante”: esperimenti e visita guidata al Gabinetto di Fisica, un viaggio nel mondo dell’elettrostatica dai salotti del ‘700 alle aule scolastiche dell’800. Con divertenti esperienze di elettricità statica. Per adulti e bambini dai 10 anni. Costo: 8 euro bambini. Prenotazione obbligatoria. Alle 15 e alle 16.30 c’è “Il cielo del mese”, per saperne di più sui fenomeni celesti ed essere aggiornati sui principali eventi astronomici del mese. Per famiglie (età minima 6 anni). Costo: 6 euro adulti, 5 euro bambini. Prenotazione obbligatoria allo 055 2343723.

Per la serie: di tutt’un po’
A Sesto Fiorentino sabato torna “Il Sabato dei bambini”. Dalle 15.30 alle 18 il “Bimbobaratto” all’aperto – mercatino di libero scambio di abbigliamento, giochi e tanto altro per bambini 0-12 anni. Alle 17 ci sono i burattini con “Stenterello e l’albero parlante”. Appuntamento all’Unione Operaia di Colonnata in Piazza Rapisardi, 6 a Sesto Fiorentino.

Sabato, nel Q4, inizia la campagna di sensibilizzazione dell’associazione Città ciclabile Bambini, “W la bici!”. Che cos’è?! Una bella pedalata che inizia alle 17.15 al ponte della tramvia sulla pista ciclabile lato Isolotto e termina al Centro Coop Le Piagge, con ristoro ed estrazione a sorte di premi ciclistici. Vietato mancare!!!!

Ancora sabato, dalle 15.30 alle 17.30 all’Auditorium della Biblioteca di Scandicci c’è “Pronto soccorso omeopatico”, con la Dott.ssa Pediatra Vitali Mariangela. Il titolo dell’incontro è “Omeopatia nei bambini, perché? Rimedi da tenere in casa”. I posti sono limitati, info e prenotazioni all’indirizzo scandicci@mammeamiche.org

Sabato, alle 10.30, alla Ludoteca “La carrozza di Hans” di via Canova, le educatrici del nido “Grillo Parlante” mettono in scena lo spettacolo “Il Ciuccio di Nina”.

Per la serie: tutti al museo
Domenica c’è “Famiglie al Museo”, grandi e piccini, alla scoperta di tesori dell’arte e della storia della città attraverso percorsi tematici tra i capolavori dei musei del Polo. Appuntamento domenica alle 10.30 alla Villa Medicea Petraia. Incontri gratuiti, su prenotazione per bambini e ragazzi dai 7 ai 14 anni accompagnati dai genitori. Info e prenotazioni allo 055 284272 fax 055 2388680 oppure didattica@polomuseale.firenze.it